LA NOSTRA GIORNATA NELLA BIOSFERA DI SIAN KA’AN (MESSICO)

LA NOSTRA GIORNATA NELLA BIOSFERA DI SIAN KA’AN (MESSICO)

Poco a sud della più famosa Tulum, esiste un luogo incontaminato, lontano dal caotico e assordante turismo di massa: la Biosfera di Sian Ka’an.

Qui il tempo sembra essersi fermato, la natura procede indisturbata nel suo corso, l’uomo la rispetta e la protegge.

Dichiarata patrimonio UNESCO nel 1987, rappresenta la più grande area protetta affacciata sul Mar dei Caraibi.

Con i suoi 500.000 ettari, gode di una biodiversità unica al mondo. Centinaia di specie di uccelli, ocelot, giaguari, scimmie ragno, delfini e lamantini sono solo alcuni degli abitanti della riserva. Il gran numero di animali così differenti tra loro è dovuto all’eterogeneità di paesaggi e habitat: spiagge incontaminate, barriere coralline, dune meravigliose, lagune e l’impenetrabile foresta tropicale.

Sian Ka'an vista dall'alto, Messico

Sian Ka’an vista dall’alto – Foto Tim Gage (Flickr)

COME ACCEDERE ALLA BIOSFERA DI SIAN KA’AN

È possibile accedere alla biosfera da Boca Paila, una località ricca di lodge e posadas che affacciano direttamente sulla spiaggia. Per arrivare in questo luogo è necessario abbandonare la Carretera Federal MEX 307 – direzione sud – e girare a sinistra in corrispondenza di un incrocio a T. Percorrendo circa un chilometro, dopo aver oltrepassato tutti gli hotel e i ristoranti presenti, si raggiunge l’ingresso principale della biosfera, dove per accedervi è necessario il pagamento di una piccola tassa di ingresso.

Superato il cancello si inizia a ballare: chilometri di sterrato separano la località di Boca Paila da Punta Allen, la zona più meridionale della Riviera Maya.

Le buche presenti – a volte simili a vere e proprie voragini – possono mettere a dura prova anche lo stomaco dei più forti.

In compenso lo spettacolo è assicurato. Ad un punto del tragitto ci si accorge che la strada percorsa altro non è che un lembo di terra racchiuso tra spiagge bianche con sabbia fine come borotalco e fitte mangrovie.

Mangrovie - Sian Ka'an

Mangrovie – Sian Ka’an

A metà del percorso, in prossimità di un ponte di legno, c’è il punto di imbarco da cui è possibile visitare la laguna con una lancia fino a Punta Allen.

IN GIRO PER LA LAGUNA FINO A PUNTA ALLEN

L’impatto con la biosfera è stato forte. All’interno della laguna abbiamo avuto la possibilità di osservare una coppia di delfini, un lamantino e una tartaruga verde.

Tartaruga verde, Messico

Tartaruga verde, Messico

La tappa successiva è stata la barriera corallina. Non è assolutamente paragonabile a quella del Mar Rosso, ma poter fare snorkeling in quelle acque limpide e ammirare da vicino coralli, aragoste, cernie e una miriade di pesci colorati non ha prezzo.

Coralli, Messico

Coralli, Messico

La nostra giornata a Sian Ka’an continua con un bel bagno rinfrescante nelle trasparenti piscine naturali della riserva, il tutto accompagnato da brindisi a base di tequila.

Fiumi di Tequila, Messico

Fiumi di Tequila, Messico

Per completare la nostra esperienza, non poteva mancare la visita al piccolo pueblo di Punta Allen. Qui i locali vivono principalmente di pesca e turismo. È un villaggio dove tutto è concepito per rispettare la natura circostante: le strade non sono asfaltate, le case sono costruite con materiali poveri, l’elettricità è presente solo per poche ore al mattino e alla sera e la pesca si effettua, per lo più, in maniera eco-sostenibile – il nostro pranzo, infatti, prevedeva aragoste catturate esclusivamente in apnea.

Spiaggia presso Punta Allen, Messico

Spiaggia presso Punta Allen, Messico

Della nostra giornata a Sian Ka’an ricorderemo la natura viva e onnipresente, custode della propria bellezza e le persone che vivono nel piccolo villaggio di Punta Allen, sempre disponibili a dispensare i loro grandi sorrisi.

E come disse Malcom Lowry

Chi ha respirato la polvere delle strade del Messico, non troverà più pace in nessun altro Paese

Mai sentito parole più veritiere.

SE VUOI ANDARE ALLA SCOPERTA DEI SITI ARCHEOLOGICI MESSICANI, POTRESTI ANCHE LEGGERE 5 SITI MAYA DA VISITARE NEL TUO PRIMO VIAGGIO IN MESSICO

By | 2020-03-09T15:07:43+01:00 27 Febbraio 2017|Messico|0 Comments

About the Author:

Pilar Forcina
Ribelle, sognatrice, amante della natura e delle emozioni forti. Scrivo per rivivere il momento e per condividere informazioni preziose per l'organizzazione di un viaggio. Instancabile, sbadata e con la testa tra le nuvole. Cerco di vivere di istanti di felicità e sfruttarli al meglio per far sì che la vita sia un eterno capolavoro.